Categorie di prodotti

Tu sei qui: Casa > Notizie

Nuova tecnologia converte scarti di gomma in un materiale di deposito di energia preziosa.

source: https://solarthermalmagazine.com/2015/11/02/ORNL-licenses-Waste-Tires-to-Energy-Storage-Technology-to-RJ-Lee-Group/

RJ Lee Group ha firmato un accordo di licenza un'invenzione sviluppata presso Oak Ridge National Laboratory del dipartimento dell'energia che converte i rifiuti in gomma in un materiale di deposito di energia preziosa.

La tecnologia trasforma fonti di gomma come gomme in compositi di carbonio nero attraverso un processo di pretrattamento proprietario inventato da di ORNL Amit Naskar, Parans Paranthaman e Zhonghe Bi. Il materiale composito di carbonio possa essere incorporato in batterie, supercondensatori e tecnologie di filtrazione di acqua e di catalisi.

"Questo processo rappresenta un importante passo avanti nell'utilizzo di più di due per cento dei rifiuti solidi della nazione e materialmente migliorerà il prezzo e le prestazioni delle tecnologie di archiviazione avanzate per l'energia," ha detto Richard Lee, CEO di RJ Lee Group. "Siamo lieti di collaborare con ORNL in questo sforzo di trasferimento di tecnologia. Il progetto simbolizza il rapporto ideale tra le capacità di ricerca fondamentale del National Laboratory e una piccola impresa high-tech nella commercializzazione di tecnologie innovative."

La tecnologia potrebbe introdurre un nuovo mercato per i pneumatici di scarto 1 miliardo generati a livello mondiale ogni anno, che sono in genere inviati a discarica o utilizzati come riempitivi in materie plastiche, gomme, asfalto, erba artificiale e applicazioni di ingegneria civile.

"Il nostro successo nella produzione di compositi di carbonio prestazioni superiori da gomma di gomma dello spreco di potenziale impiego in applicazioni di immagazzinaggio di energia aggiunge un nuovo valore di pneumatici riciclati,", ha dichiarato Naskar.

Quando i ricercatori ORNL testato il carbonio recuperato in anodi delle batterie agli ioni di litio, le cellule di moneta su scala di laboratorio hanno una maggiore capacità e tariffazione più velocemente rispetto a quello delle batterie convenzionali grafite. Usando i compositi di carbonio nero come alternativa di basso costo alla grafite potrebbe potenzialmente ridurre il costo delle batterie agli ioni di litio da 10 per cento.

Il team ORNL collaborerà con RJ Lee Group per sviluppare ulteriormente la tecnologia attraverso un progetto di ricerca sponsorizzati privatamente finanziato.

"Il prossimo passo è a scalare la produzione dei materiali di carbonio in modo che possiamo replicare l'andamento su scala di laboratorio più grande formato celle", ha detto Pirrotta.

La ricerca sulla conversione di pneumatici riciclati per polveri di grafite è stata finanziata dal programma di innovazione tecnologia del laboratorio. La valutazione dei nuovi materiali come gli elettrodi della batteria romanzo è stata sponsorizzata da DOE Office of Science.